• Prestito INPDAP BNL


    Prestito BNL convenzione INPDAPIn seguito alla riforma attuata dal Governo Monti con la manovra finanziaria 2012, a partire dal primo gennaio 2012, l’INPDAP ha cessato di esistere e tutte le sue funzioni sono state passate all’INPS, che ha istituito la Gestione Dipendenti Pubblici.

    I dipendenti e i pensionati pubblici iscritti alla Gestione ex-INPDAP dell’INPS possono quindi ancora accedere alle offerte di prestito concesse dall’ente previdenziale.

    L’INPS Gestione Dipendenti Pubblici eroga prestiti ai pensionati e dipendenti iscritti in due modi: finanziandoli con il Fondo Credito, oppure tramite convenzioni con banche e società finanziarie.

    BNL (parte del Gruppo BNL Paribas) è tra le banche convenzionate che possono erogare prestiti in convenzione con l’INPDAP.

    Vediamo meglio quali sono tutte le caratteristiche del prestito BNL in convenzione INPDAP per pensionati e dipendenti pubblici e statali.

    Caratteristiche del Prestito BNL

    Nome: Prestito BNL Dipendenti Pubblici

    Tipologia: prestito personale che ha come finalità l’acquisto di beni e servizi per esigenze personali.

    Chi può richiederlo: i pensionati e dipendenti del pubblico impiego.

    Importo: è possibile ottenere un prestito da 5.000 a 100.000 euro.

    Durata: da un minimo di 6 mesi fino a 10 anni.

    • Per i prestiti di importo minore a 10.000 euro, la durata minima è di 6 mesi e la massima di 60 mesi (5 anni)
    • Per i prestiti di importo superiore a 10.000 euro, la durata minima è di 6 mesi e la massima di 120 mesi (10 anni)

    Tasso di Interesse: si tratta di un prestito a tasso è fisso, in cui quindi per l’intera durata restano fissi sia l’importo della rata da pagare che il tasso di interesse. Per prestiti di durata fino a 60 mesi (5 anni) il tasso fisso è pari al 6,75%, mentre per prestiti di durata tra 6 e 120 mesi (tra 5 e 10 anni) il tasso fisso è del 7,75%. Per il calcolo degli interessi viene utilizzata la modalità 365/360.

    Rata: il rimborso prevede il pagamento di rate costanti, da pagare a cadenza mensile.

    TAEG: 10,48%

    Spese aggiuntive:

    • commissioni di istruttoria pari allo 0,30% dell’importo finanziato ogni anno (per un massimo di 399 euro)
    • spese di incasso rata di 1 euro al mese (solo nel caso in cui il pagamento non avvenga con addebito sul conto corrente)
    • spese di invio comunicazioni cartacee al domicilio del cliente: 1 euro ognuna
    • in caso di sospensione del pagamento delle rate bisogna pagare 30 euro ad ogni richiesta di sospensone
    • nel caso di prestito di durata superiore a 18 mesi è possibile chiedere l’applicazione dell’aliquota sostitutiva (0,25% dell’importo preso a prestito) al posto delle imposte di registro, di bollo, ipotecarie e catastali e delle spese di concessione governative

    Garanzie richieste: fideiussione ed eventualmente anche altre garanzie ritenute idonee dalla Banca BNL a seconda dei casi.

    Rimborso anticipato: è possibile rimborsare il credito anticipatamente prima della scadenza del contatto. In questo caso è previsto un indennizzo da pagare a Banca BNL pari all’1% dell’importo rimborsato in anticipo nel caso in cui mancasse più di un anno al termine del rimborso del prestito e pari allo 0,5% dell’importo rimborsato anticipatamente nel caso in cui la vita residua del prestito sia minore a un anno. In entrambi i casi, comunque, l’indennizzo non può essere superiore all’importo degli interessi che chi ha richiesto il prestito avrebbe dovuto pagare se avesse portato fino alla scadenza il prestito.

    Diritto di recesso: il pensionato o dipendente pubblico ex-INPDAP che richiede il prestito ha diritto a recedere dal contratto entro 14 giorni dalla stipula senza dover pagare penali e senza dover motivare la scelta.

    Opzioni aggiuntive:

    • con l’opizone Reload è possibile chiedere un ulteriore prestito aggiuntivo dopo aver pagato la sesta rata;
    • con l’opzione Flexi si può ottenere il rinvio del pagamento di una rata o di più rate (dopo aver rimborsato almeno 12 rate). Per fruire di questa opzione di sospensione della rata bisogna però pagare una commissione di 30 euro per ogni periodo in cui il pagamento viene sospeso. Questa opzione deve essere approvata da Banca BNL (Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.)

    Simulazione calcolo rata: facciamo un esempio di calcolo del prestito INPDAP BNL per un importo di 10.000 euro:

    • Durata 3 anni, tasso di interesse 6,75%, rata mensile costante paria a 307,63 euro
    • Durata 5 anni, tasso di interesse 6,75%, rata mensile costante paria a 193,83 euro
    • Durata 10 anni, tasso di interesse 7,75%, rata mensile costante paria a 120,01 euro

    Per maggiori informazioni si rimanda al sito ufficiale di BNL: http://www.bnl.it/