• Importo Mutuo INPDAP fino 300.000 euro


    Quanto posso richiedere come importo del mutuo INPDAP? Esiste una cifra massima? Facciamo chiarezza sulle varie possibilità offerte dall’INPS Gestione Dipendenti Pubblici.

    Mutuo INPDAP importo che si può richiedereI dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali possono richiedere all’INPDAP, ora INPS Gestione Dipendenti Pubblici, mutui ipotecari edilizi per un importo massimo di 300.000€.

    Recentemente è entrato in vigore il nuovo regolamento per l’erogazione dei mutui INPDAP, e sono cambiate alcune norme, tra cui anche quella per la determinazione dell’importo del mutuo. Il regolamento è in vigore dall’1 ottobre 2015 ed è valido anche negli anni successivi, quindi 2016-2017-2018-2019, ecc.

    L’importo massimo del mutuo erogabile è pari a trecentomila euro. Esistono però delle differenze a seconda della motivazione per cui viene richiesto il finanziamento. Vediamo quindi tutte le casistiche.

    Mutuo per Acquisto o Costruzione Casa

    Nel caso in cui il mutuo INPDAP venga richiesto per le seguenti finalità, la cifra massima ottenibile è di 300.000 euro:

    • acquisto della prima casa per l’iscritto (dipendente o pensionato pubblico) o per il figlio
    • assegnazione casa da società cooperative in proprietà divisa per l’iscritto o per il figlio
    • costruzione casa in proprio per l’iscritto o per il figlio
    • completamento e/o ampliamento casa su terreno di proprietà

    In ognuno dei precedenti casi l’alloggio non deve essere considerato abitazione di lusso ai sensi del DM n. 1077 del 2 agosto 1969, e deve essere destinato a residenza dell’iscritto alla Gestione ex INPDAP o di un figlio appartenente al suo nucleo familiare.

    Mutuo per Manutenzione Casa

    Nel caso in cui il mutuo venga richiesto per finanziare spese di lavori di manutenzione ordinaria e/o straordinaria, adattamento, ampliamento, trasformazione o ristrutturazione dell’unico alloggio di proprietà dell’iscritto, ovvero dell’iscritto e dei coniuge non iscritto in comproprietà, è possibile ottenere una cifra pari al 40% del valore dell’immobile attribuito dalla perizia estimativa di e in ogni caso non maggiore di 150.000 euro.

    Ricordiamo infatti che nella fase di valutazione delle domande di mutuo viene disposta una perizia estimativa da parte dell’INPS Gestione ex INPDAP per verificare la sussistenza dei requisiti.

    Mutuo per Acquisto Box Auto

    Nel caso in cui il mutuo venga richiesto per l’acquisto o per la costruzione in proprio di un box auto (garage) o di un posto auto da utilizzare come pertinenza dell’alloggio di proprietà dell’iscritto, ovvero dell’iscritto e del coniuge non iscritto in comproprietà, è possibile ottenere una cifra massima di 75.000 euro. Ricordiamo che il garage o il posto auto non devono distare più di 500 metri dalla casa.